Migliori cosmetici bio, novità e prodotti top

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Negli ultimi tempi l’attenzione per l’ambiente è prevalso anche nel mondo della cosmesi ove infatti il mercato del “green” pare abbia raggiunto percentuali interessanti, pari all’8% del mercato dei cosmetici in Italia per un fatturato che nel 2015 ha superato i 460 milioni di euro. Tuttavia, quando si parla di bio bisogna stare attenti in quanto un prodotto per essere ritenuto bio, deve possedere ben il 95% degli ingredienti di origine biologica, ovvero per la sua produzione vengono impiegate come risorse le piante nel periodo della più alta concentrazione di attivi funzionali, ovviamente piante prive di pesticidi.

Sono sempre più i consumatori che prima di acquistare un prodotto cosmetico, si accertano che questo sia certificato da un ente a ciò preposto il quale ne garantisce il rispetto delle nome circa l’utilizzo degli ingredienti. Tra i principali enti certificatori, la ICEA ovvero l’Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, oppure il CCPB ossia il Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici, riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura. La legge italiana, la n. 713/86 inoltre è intervenuta in materia, disciplinando aspetti quali la produzione e le caratteristiche di un cosmetico.

Ormai è divenuta consuetudine da parte anche dei non esperti quella di controllare l’INCI, la cui sigla sta per International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, ovvero la lista obbligatoria appunto per legge, degli ingredienti ivi presenti in ordine crescente, da quello più utilizzato a quello meno. Se invece ci si vuole accertare che un prodotto non sia testato sugli animali, occorre controllare la presenza dei certificati LAV o Cruelty Free.

Bene, tra i brand che maggiormente vengono stimati per il loro carattere biologico e quindi rispettano le indicazioni sopra riportate, vi sono l’Occitane e Alkemilla.
La prima, forse più nota, nasce in Francia dalle mani sapienti di Olivier Baussan il quale nella suggestiva Provenza, iniziò la sua attività biologica tesa alla produzione del sapone di Marsiglia, recuperando le sorti di una tradizione che stava via via sgretolandosi. Oggi l’Occitane propone prodotti imperniati sul rispetto dell’ambiente, impiegando prodotti naturali.

Alkemilla invece propone cosmesi bio certificati dall’AIAB e garantisce una qualità vegana. Testati, inoltre, su metalli pesanti quali il Nickel e il Cromo.
Occorre tener presente che avere un prodotto 100% bio è impossibile in quanto il prodotto per poter essere commercializzato e utilizzato dalle consumatrici, richiede la presenza per una questione temporale, di componenti per garantirne la conservazione.

Cosmetici naturali, ecosostenibili e bio

Share.

About Author

Maria Longo

Nata e cresciuta a Catania, consegue la laurea magistrale in Giurisprudenza. Ama leggere i classici della letteratura inglese, francese e spagnola in lingua originale e, nei momenti anche più frenetici, scrive, soprattutto poesie, in quanto ogni occasione può essere fonte d’ispirazione. Il suo regno è la palestra: non rinuncia mai ai suoi 4-5 allenamenti settimanali e ad un’alimentazione sana ed equilibrata. Nel poco tempo libero a disposizione, si diletta a cogliere l’attimo fuggente con la sua Reflex.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.