La crema solare per il vostro tatuaggio appena fatto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Il tatuaggio ha origini antichissime, ha circa 8.000 anni di storia, il primo uomo tatuato è Ötzi Hunter, la cosiddetta Mummia del Similaun risalente a un’epoca compresa tra il 3300 e il 3100 a.C. ritrovata nel 1991 sulle Alpi Venoste, ai piedi del ghiacciaio Similaun, al confine tra Italia e Austria.
 
Sul corpo di Ötzi Hunter sono presenti ben 61 tatuaggi e, per questa ragione, è diventato molto famoso tra i tatuatori di tutto il mondo; nella cultura etnica il tatuaggio è considerato benefico, d’aiuto contro i malefici e religioso come segno di devozione; il tatuaggio diventa poi simbolo di protesta e ribellione collettiva dei carcerati; oggi, infine, il tatuaggio è una scelta personale, un’espressione libera dell’arte.
Si conta che il 30% della popolazione mondiale abbia un tatuaggio, suddivisa tra Stati Uniti (25%) Francia, (15%) e Brasile (10%) mentre in Italia le persone tatuate sono 7 milioni.
I più giovani sono il target principale , si registrano infatti 1.5 milioni di tatuati tra i 25 e i 34 anni.
L’età media in cui si fa il 1° tatuaggio è 25 anni mentre l’età con la più alta concentrazione di tatuaggi è tra i 35 e i 44 anni.
 

Ma come prendersi cura del nuovo tatuaggio?

 APPENA FATTO
Non rimuovere la pellicola protettiva prima di 2/3 ore dall’uscita dello studio. Una volta a casa, dopo aver accuratamente lavato le mani, levare la pellicola. Lavare delicatamente la zona con acqua fresca e un detergente per pelle arrossata e fragilizzata. Asciugare poi tamponando con carta assorbente, senza strofinare. Prima di andare a dormire rimettere la pellicola sul tatuaggio, senza applicare la crema.
Per i primi due giorni non applicare sul tatuaggio alcuna crema, ma alternare pellicola e respiro.
 
DAL 3° GIORNO
D’ora in poi, non applicare più la pellicola protettiva. Lavare quotidianamente il tatuaggio con un detergente per pelle arrossata e fragilizzata. È sufficiente 1 volta al giorno. Applicare un leggero strato di balsamo lenitivo riparatore 3/4 volte al giorno.
 
DOPO IL TERZO GIORNO
Il tatuaggio non deve mai essere secco e la pelle deve essere ben idratata. Non grattare la zona interessata dal tatuaggio. Si raccomanda di evitare piscina e sauna.
Routine lenitiva e riparatrice per pelle fragilizzata anche tatuata
Per il benessere della pelle tatuata è fondamentale una corretta routine che favorisca la riparazion e della pelle, protegga i tatuaggi e aiuti a preservare l’aspetto del colore.
Per questo La Roche-Posay presenta il nuovo CICAPLAST KIT TATTOO, il trattamento specifico per pelle tatuata che preserva e mantiene la colorazione e la pelle tatuata esposta al sole. Cicaplast è inoltre idoneo nei trattamenti post rimozione e nella cura della pelle in fase di cicatrizzazione.

crema solare per tatuaggio appena fatto

Il KIT contiene:
 
CICAPLAST B5 LAVANT
Gel detergente lenitivo a base di Acqua Termale di La Roche-Posay in grado di purificare la pelle fragilizzata, i principi attivi con il complesso Zn Cu Mn hanno la funzione antibatterica, mentre il pantenolo e la glicerina leniscono e riparano la pelle esposta ai trattamenti.

crema solare per tatuaggio

CICAPLAST BAUME B5 con SPF50, il Balsamo lenitivo riparatore che preserva l’effetto della colorazione grazie alla funzione del madecassoside, il riparatore cellulare dalla funzione antiinfiammatoria, il complesso Zn Cu Mn con funzione antibatterica e pantenolo 5%, un lenitivo e riparatore che unito alla protezione solare SPF 50, preserva il tatuaggio appena fatto dall’azione diretta del sole.

Share.

About Author

Beautynette

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.