Come struccarsi in modo naturale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Struccare il viso e gli occhi è uno degli step quotidiani per la cura della pelle di  ogni donna. E’ molto importante struccarci per eliminare residui di trucco, batteri e prevenire la comparsa di brufoli, punti neri e rughe.

Occorre farlo sia la mattina che la sera, non solo per rimuovere il make up ma anche per togliere il sudore che si accumula durante la notte sul viso. E’ possibile anche ricorrere a ingredienti naturali che risultano essere talvolta anche molto semplici da reperire. Costano inoltre poco e siamo sicure che non irritano la nostra pelle. Ve ne suggeriamo alcuni.

Molto indicato è l’olio di cocco, da utilizzare su viso e ciglia inumidite e poi massaggiarlo con un dischetto di cotone evitanto il contatto diretto con gli occhi.

L’olio di mandorle o olio di jojoba (particolarmente indicati per le pelli secche) sono degli altri  ottimi struccanti naturali, mescolati con acqua alle rose o con infuso di camomilla lasciati raffreddare.

Dopo aver deterso il viso con uno di questi ingredienti, utilizziamo del tonico massaggiandolo con un batuffolo di cotone. Applichiamo poi la crema idratante giorno e notte.

Qui di seguito alcuni struccanti viso in commercio che contengono ingredienti naturali:

come strauccarsi in modo naturale

Acqua micellare bifasica al fiordaliso di Garnier. Contiene un olio che idrata la pelle ed è particolarmente adatta a pelli sensibili che si irritano facilmente.
Acqua micellare biologica delicata dei Provenzali, senza parabeni, siliconi e coloranti.
Acqua micellare di Acqua alle Rose, senza parabeni e saponi, rinfrescante e delicata.

In alternativa l’acqua micellare può essere realizzata anche da sole mescolando 100 ml di acqua alle rose o camomilla, due cucchiaini di gel aloe vera e 2 cucchiaini di detergente delicato ecobio. Il risultato sarà ottimo.

come strauccarsi in modo naturale

come strauccarsi in modo naturale

 

 

 

 

 

 

Share.

About Author

Beautynette

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.