Tutti i segreti del contouring

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Spesso si sente parlare di contouring, ma di cosa si tratta?
Con il termine contouring, detto anche sculpting o shading, si indica una tecnica di make up che gioca con i chiaro-scuri per dare tridimensionalità al viso. Si effettua applicando sull’ovale prodotti specifici che grazie all’uso dei colori contribuisce a dare tridimensionalità al viso mettendo in risalto le parti migliori e oscurandone altre. La tecnica è famosa per armonizzare, smussare e correggere le migliori aree e i lineamenti del volto.
Come in qualsiasi palette che si rispetti, di deve sempre tenere a mente che i colori chiari sono adatti ad illuminare e quindi ingrandire le zone interessate, mentre quelle scure sono adatte a ombreggiare e minimizzare le parti, quindi procedere con una base viso naturale con un fondotinta o una BB cream più vicina possibile alla tonalità della nostra pelle.
Una volta stesa la base, si può iniziare ad applicare la cipria in modo da opacizzare l’incarnato e renderlo omogeneo.

Contouring: come si fa?

Passiamo adesso alla tecnica del contouring vera a propria, per illuminare è più opportuno procedere con texture cremose più facili da stendere mentre per creare le zone d’ombra è necessario scegliere texture in polvere mat per creare un effetto più sfumato possibile. Attenzione a non creare troppo l’effetto maschera con toni aranciati, che contribuirebbero a dare al viso una colorazione poco naturale.

Contouring come si fa

In caso di viso Ovale, è necessario procedere con tocchi che mirano ad accorciare il viso lungo, gli zigomi vengono scuriti con una terra scura, per illuminare la fronte, le guance e il centro del mento opta per un illuminante senza effetto perlato e più naturale possibile. Applica infine il blush con movimenti orizzonatli partendo dal centro verso l’esterno.
Se si ha il viso rettangolare è il caso di scurire la parte alta della fronte, sotto gli zigomi e sulle mascelle per poi illuminare il centro del mento e le guance.
Il viso tondo invece, necessita di un make up in grado di scurire le tempie, la barte finale della mandibola, all’attaccatura del mento e i contorni dell’ovale per poi passare ad illuminare i contorni del mento e la parte sotto gli occhi.
Il blush invece va steso in modo diagonale.
Per coloro che hanno il viso squadrato invece hanno la necessità di addolcire i tratti con la terra scura agli angoli della fronte e sulla mascella, l’illuminante ha il ruolo al centro del mento e sulla fronte per poi applicare il blush come di consueto.
Allora? cosa aspettate? Buon Contouring a tutte!
Share.

About Author

Beautynette

1 commento

  1. Pingback: BEAUTY BLENDER: Cos’è e come usarla al meglio

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center